INFORMATIVA: ATTENZIONE questo sito utilizza i cookie per fornirti una navigazione in linea con le tue preferenze. Chiudendo questa finestra, scorrendo la pagina o continuando a navigare in qualsiasi altra maniera acconsenti l'utilizzo dei cookie.

Approvo

La nostra storia

Senza titolo-1Immerso nel cuore dell’altopiano Laceno, circondato dalla natura incontaminata, il Ristorante – Pizzeria Il Fauno costituisce una tappa fondamentale per chiunque, affrontati i tornanti della salita da Bagnoli Irpino in montagna, voglia assaporare la cucina tipica locale.

La storia de Il Fauno è il percorso del riscatto di quattro fratelli, dall’emigrazione in cerca di migliori opportunità di lavoro al successo nel campo della ristorazione. Trasferitisi nel 1978 in Toscana, i fratelli Nigro svolsero diverse mansioni, dedicandosi anche a lavori presso un ristorante e una pizzeria locali.

Proprio da qui prese il via la loro intuizione: come i prodotti del territorio venivano utilizzati al meglio nella cucina toscana, così si poteva riscoprire e valorizzare la ricchezza dei frutti della terra del Laceno.  Pertanto, la scoperta della passione per la cucina – unita all’orgoglio delle proprie radici irpine – spinse i fratelli a ritornare in paese nel 1989 per avviare una propria attività.

Negli anni ai fratelli si sono uniti le loro mogli e una folta schiera di figli e nipoti, conferendo a Il Fauno quell’atmosfera calorosa e accogliente che solo un ambiente familiarepuò ricreare.

La tradizione della famiglia si conserva ancora oggi nella selezione con cura degli ingredienti naturali e nella trasformazione con sapienza delle antiche ricette locali, con un patrimonio di odori e sapori divenuto nel tempo un autentico tratto distintivo del ristorante.

Il menù offerto poggia sui pilastri della gastronomia irpina, sfruttando al massimo le potenzialità del Tartufo nero di Bagnoli Irpino e dei funghi porcini di montagna e spaziando dai formaggi tipici di origine autoctona alle carni di selvaggina, dalle verdure di stagione alla castagna, il tutto accompagnato dai rinomati vini D.O.C. irpini.

Il forte richiamo al territorio è testimoniato anche dalla scelta del nome per il locale: il Fauno, infatti, nell’antica mitologia romana, rappresentava proprio la divinità della campagna e dei boschi, venerato anche come protettore di raccolti e armenti.

Dal culto della natura al culto della tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *